Theft at the Villa Giulia

A view of the Villa Giulia, Italy’s Etruscan Museum

Over the Easter holiday weekend, thieves have broken into the Villa Giulia Museum in Rome, home to thousands of Etruscan artifacts, including the Euphronios/Sarpedon Krater. La Reppubblica reports today that the thieves broke into the museum on Saturday night through the back, locked the guards on duty in the gatehouse, and stole some jewelry from the 19th century Castellani collection. They appear to have avoided entirely the antiquities from Cerveteri, and elsewhere, many of which had been repatriated back to Italy in recent years. Holiday weekends are notorious for being risky times for museums.

Some of the recently repatriated antiquities that
have hopefully been left unscathed after the theft

The thieves reportedly used smoke bombs to distract the guards and to obscure the view of the security cameras. But they appear to have taken little. Most of the antiquities were unscathed, at least according to initial reports.

The Villa Giulia was founded in 1889 to house pre-Roman antiquities from the Etruscan civilization. The building had been a Renaissance villa built by Pope Julius III beginning in 1550. It has a lovely garden designed by Giorgio Vasari, and a very early 19th century recreation of an ancient Greek temple.

There does not appear to be any reporting of the theft in English, here is the text of a Repubblica account in Italian:

Sono entrati dal retro e, dopo aver rinchiuso i custodi di turno nella guardiola, sono saliti nella Sala degli ori dove hanno fracassato tre vetrine e rubato alcuni gioielli ottocenteschi della collezione Castellani, usando dei fumogeni per non rendere visibili le immagini riprese dalle telecamere. Quello avvenuto la scorsa notte al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, a Roma, è un “furto singolare”, di cui “non si capisce la finalità” perché gli oggetti rubati non sono quelli di maggior valore nel museo, spiega la direttrice regionale per i Beni culturali e paesaggistici del Lazio, Federica Galloni. “I ladri – racconta la dirigente del Ministero dei Beni culturali – sono entrati dal retro del museo ieri sera, verso le 23.30. Hanno rinchiuso i custodi nella guardiola e sono saliti al secondo livello, nella sala degli Ori, dove hanno frantumato con un’ascia tre vetrine blindate molto spesse all’interno delle quali erano esposti dei gioielli della collezione Castellani. Ne hanno presi solo alcuni, forse perché disturbati dall’arrivo dei carabinieri, chiamati immediatamente dai custodi. Non capisco – ragiona Galloni -, è veramente un furto strano, singolare, perché nel museo ci sono dei reperti archeologici di gran lunga più importanti, che hanno maggior valore se immessi sul mercato”. Sul posto si trovano sia la scientifica che il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei carabinieri. “Verranno esaminati i filmati delle telecamere a circuito chiuso”, aggiunge Galloni, anche se “i ladri hanno utilizzato dei fumogeni durante il furto”. 


Roma, Rapina Con Fumogeni  Rubati Gioielli Dell’800 a Villa Giulia – Roma – Repubblica.it.” Roma – La Repubblica. Mar. 31, 2013.

Questions or Comments? Email me at derek.fincham@gmail.com

1 thought on “Theft at the Villa Giulia”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *